Vasca bianca

Grazie alla sua pluriennale esperienza nel settore dell’edilizia, H2O-Stop ha sviluppato un metodo semplice e ottimale per la realizzazione della cosiddetta vasca bianca. Quello della vasca bianca è un sistema di impermeabilizzazione economico che le imprese edili possono realizzare facilmente. Garantiamo inoltre un servizio professionale e accurato all’insegna di una buona collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti, sia in cantiere che in ufficio.

Applicando il metodo della vasca bianca non sono più necessari ulteriori rivestimenti impermeabilizzanti. Le lastre per pavimentazione e le pareti esterne vengono realizzate come una vasca chiusa in calcestruzzo a elevata resistenza alla penetrazione dell’acqua secondo gli standard DIN EN 206-1 e DIN 1045-2. Questo calcestruzzo è chiamato anche calcestruzzo impermeabile. Di norma la vasca bianca viene realizzata dal pavimento al soffitto mediante la posa in opera di calcestruzzo in casseforme.

Il nostro sistema vasca bianca può essere realizzato in presenza sia di acqua freatica che di acqua di superficie. Questo sistema offre sotto tutti i punti di vista una soluzione rapida e conveniente di impermeabilizzazione.

Con il nostro metodo gli altri interventi di impermeabilizzazione – come membrane alveolari, membrane bituminose, pitture impermeabilizzanti o posa di tubi drenanti – non occorrono più.

Vantaggi della vasca bianca:

  • Risparmio di tempo

  • Risparmio sui costi

  • Nessun ulteriore intervento di impermeabilizzazione

  • Nessuna necessità di materiale di riempimento

  • Risparmio di spazio, perché l’applicazione di calcestruzzo avviene unilateralmente

  • Costruzioni di alta qualità

Progettazione ed esecuzione

Già nella fase di progettazione e costruzione è necessario evitare elementi strutturali critici quali nicchie, rientranze o sporgenze perché è soprattutto negli angoli rientranti che si genera una sollecitazione di taglio capace di provocare l’insorgere di crepe e fessurazioni. Qualora non possono essere evitati i fattori indebolenti, si renderà allora necessario metterli in sicurezza tramite un’armatura aggiuntiva. Affinché risulti a prova di infiltrazioni d’acqua, la vasca bianca deve essere costruita senza la minima crepa.

Armatura minima

- Armatura minima piastra di fondazione e pareti: 1,2‰ della sezione del calcestruzzo in entrambe le direzioni degli assi sopra e sotto, armatura minima Ø10 15x15.


Se alcune perforazioni della vasca bianca si rendano necessarie, p.es. per l’ancoraggio della cassaforma o per il passaggio di tubazioni, esse devono essere eseguite esclusivamente ad angolo retto. In questo caso devono essere utilizzati speciali distanziatori impermeabili. Per l’implementazione di tubazioni sono adatti tubi flangiati con flangia impermeabile o anello flangiato.

Durante la costruzione di una vasca bianca, lo sviluppo di incrinature, e la loro conseguente impermeabilizzazione, non può essere demandato alla fase del lavoro in cantiere ma deve essere previsto fin nei minimi dettagli già in fase di progettazione. Le incrinature rappresentano dei punti di vulnerabilità che, di regola, devono essere impermeabilizzati; per farlo sono disponibili diversi sistemi, p.es. giunti impermeabili, apposite tubazioni con fessurazione predisposta o tubi di iniezione. Diverso è invece il caso delle crepe di espansione che compensano gli sbalzi di temperatura o gli assestamenti strutturali e che dovrebbero essere evitate il più possibile. Esse vengono impermeabilizzate p.es. mediante specifici giunti di dilatazione impermeabili congiuntamente a un tubo di alimentazione, quale zona di espansione.

Lo spessore dell’elemento costruttivo dipende dai requisiti statici – a questo proposito va tenuto conto del fatto che con l’aumento dello spessore cresce anche la sollecitazione da pressione e che, di conseguenza, per limitare il sorgere di crepe, è necessaria una armatura maggiore. In presenza di sollecitazioni dovute alla pressione dell’acqua, sono risultati necessari spessori di 25 cm per pavimenti e pareti e 30 cm per i soffitti.

La sollecitazione da pressione e il risultante pericolo di insorgenza di crepe si verificano in quelle parti di calcestruzzo soggette a differenze di gradi di idratazione del cemento. L’insorgere di sollecitazioni da pressione può essere strutturalmente contrastato grazie a un corretto stoccaggio degli elementi costruttivi (per esempio con l’inserimento di uno strato scorrevole tra la soletta e il terreno per ridurre l’attrito o con l’inserimento laterale di pannelli isolanti).

Inoltre vanno previste e impresse intaccature nel calcestruzzo appena posato, intaccature in cui presumibilmente si formeranno delle crepe. Tali crepe sorgeranno quindi nel punto appositamente prescelto e saranno facilmente controllabili. Un simile indebolimento intenzionale della sezione dovrebbe interessare almeno 1/3 dello spessore dell’elemento costruttivo. Le incrinature di costruzione, infine, si formano quando la struttura è troppo grande per una sola gettata di calcestruzzo. Dal punto di vista dell’impermeabilità auspicata, va verificata l’esecuzione corretta e professionale dei lavori.



Anche la scelta del corretto calcestruzzo contribuisce a evitare la formazione di crepe. Nel caso del calcestruzzo posto in opera le caratteristiche decisive sono un ridotto grado di restringimento e un’elevata resistenza alla penetrazione di acqua, nonché l’utilizzo di cementi con un basso calore di idratazione.

Durante la compattazione, i singoli strati devono essere ulteriormente “saldati” tra loro, ciò significa che il vibratore a immersione deve essere nuovamente introdotto nello strato inferiore già compattato.

Sono permesse anche impermeabilizzazioni successive per mezzo di apposite condotte per tubi o cavi e non rappresentano un pericolo, previo impiego di adeguati metodi di impermeabilizzazione. Per questo motivo, in accordo con il nostro responsabile di cantiere, possono essere eseguiti eventuali carotaggi.


3. Service


Grazie alla sua pluriennale esperienza nel settore H2O-Stop offre una completa assistenza nella messa in opera del sistema della vasca bianca e assiste con professionalità e competenza il costruttore, il progettista e il direttore del cantiere, nonché la ditta costruttrice, durante tutte le fasi della costruzione.

Prima della realizzazione della vasca bianca ha luogo una riunione con l’intera direzione del cantiere inerente ai lavori da eseguire. In quest’occasione vengono discussi approfonditamente tutti i punti fondamentali per la realizzazione di una vasca bianca e viene fornita una risposta a tutte le eventuali domande.

Il nostro servizio comprende:

  • Progettazione Calcolo delle statica di nostri ingenieridella vasca bianca

  • Calcolo delle statica di nostri ingenieri

  • Fornitura del materiale già sottoposto a controlli per la realizzazione di una vasca bianca secondo il sistema H2O-Stop

  • Controllo dell’inserimento dei giunti di dilatazione impermeabili; viene controllata con la stessa cura e precisione anche la rimozione delle armature

  • Saldatura dei giunti di dilatazione impermeabili da parte del nostro personale specializzato

  • Verifica e approvazione dei segmenti di calcestruzzo

  • Controllo di tutti gli altri materiali tecnici necessari all’impermeabilizzazione e controllo del calcestruzzo fresco posto in opera


Le indicazioni fornite dai nostri tecnici in cantiere devono essere tassativamente rispettate.


Ciascuna procedura inerente al calcestruzzo deve pertanto essere notificata quanto prima possibile al responsabile della ditta H2O-Stop, in maniera tale da permettere il monitoraggio del corretto svolgimento dei lavori edili.


Garanzia


H2O-Stop offre:

  • Garanzia di 10 anni sui componenti in calcestruzzo regolarmente controllati e autorizzati da uno dei nostri tecnici

  • Assicurazione verso terzi

  • Assicurazione responsabilità civile d’impresa

Se, nonostante l’adeguata progettazione e realizzazione, dovessero sorgere crepe con infiltrazioni di acqua, tali crepe saranno risanate a spese della ditta H2O-Stop.


Servizi

H2O-Stop offre 3 tipi di servizi

  • Tipo 1 - fornitura materiale
  • Tipo 2 - fornitura materiale, montaggio, garanzia e servizi di ingegniera
  • Tipo 3 - fornitura materiale, montaggio, garanzia e servizi di ingegniera, cassamento e gettamento dei platei, muri e solai